LA SOPRINTENDENZA PER I BENI CULTURALI INCONTRA LA VAL DI NON

 

La Soprintendenza per i beni culturali della Provincia autonoma di Trento ha in programma alcuni incontri sul territorio per la diffusione della conoscenza del patrimonio culturale, per agevolare la tutela diffusa, per presentare l’attività istituzionale della Struttura e i processi che la regolano. Il primo appuntamento, con l’apporto della Magnifica Comunità di Fiemme, si è svolto a Cavalese l’8 novembre 2017.
Come seconda tappa di questo itinerario è stata individuata la Valle di Non, valle in cui, nel recente passato, la Soprintendenza ha investito molte risorse, umane e finanziarie, per progetti di catalogazione, salvaguardia, recupero e riuso delle principali testimonianze architettoniche e monumentali (in primis il Santuario di San Romedio); per interventi di restauro conservativo di dipinti e sculture; per iniziative di censimento, riordino e valorizzazione dei beni archivistici e librari di Parrocchie, Enti pubblici e Privati; per indagini archeologiche e per progetti di musealizzazione dei resti in situ, come ad esempio l’area archeologica dei Campi Neri di Cles.

 

 

 

PROGRAMMA:       

                                         

MERCOLEDì 27 NOVEMBRE  2019 alle ore 20.30

Centro Direzionale della Cassa Rurale Val di Non – CLES

Incontro pubblico presso la sala polifunzionale :

SALUTI DELLE AUTORITÀ
PRESENTAZIONE: dott. Franco Marzatico Soprintendente per i beni culturali della Provincia autonoma di Trento

INTERVENTI DI
Armando Tomasi (Ufficio beni archivistici, librari e Archivio provinciale)
Franco Nicolis, Lorenza Endrizzi (Ufficio beni archeologici)
Ivo Leonardelli (Ufficio beni architettonici)
Roberto Pancheri (Ufficio beni architettonici)
Raffaella Colbacchini (Ufficio per i beni storico-artistici)

MODERATORE
Salvatore Ferrari
Ufficio per i beni storico-artistici

 

GIOVEDì 28 NOVEMBRE  2019 alle ore 9.00

Centro Culturale d’Anaunia – SANZENO

Incontro di approfondimento destinato a un pubblico mirato (liberi professionisti, tecnici comunali, amministratori locali, parroci, restauratori, operatori culturali e altri portatori d’interesse) per raccogliere osservazioni e proposte in materia di salvaguardia e promozione del patrimonio culturale.

All’incontro di Sanzeno saranno presenti funzionari e tecnici della Soprintendenza per i beni culturali della Provincia autonoma di Trento per raccogliere osservazioni e proposte in materia di salvaguardia e promozione del patrimonio culturale e per rispondere alle domande dei cittadini, degli amministratori locali, dei tecnici comunali, dei professionisti del settore, dei parroci, delle associazioni culturali e di altri portatori d’interesse.