Chiese della Val di Non

La memoria dei siti ecclesiastici della Val di Non è il titolo del progetto curato dall’Associazione Anastasia Val di Non con la collaborazione della Associazione Pro cultura – Centro Studi Nonesi e la compartecipazione finanziaria della Comunità della Val di Non ed il sostegno economico della Fondazione Caritro – Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto.

Il progetto nasce da una ricerca bibliografica essenziale per n. 118 siti ecclesiastici presenti nella comunità della Val di Non e da una vasta ricerca orale, mediante realizzazione di specifiche interviste registrate (oltre 180) a persone del territorio, per n. 118 siti ecclesiastici presenti nella comunità della Val di Non allo scopo di creare una scheda sintetica con finalità divulgative per ciascuno dei siti ecclesiastici indagati.

Le schede contengono:

  • nome del sito e località;
  • informazioni essenziali ricavate dalla bibliografia di riferimento;
  • testimonianze orali ricavate dalle interviste realizzate;
  • riferimenti bibliografici;
  • fotografie significative (esterno e particolari interni) con didascalia

Scopo del progetto:

  • recuperare la memoria orale di 118 siti ecclesiastici della comunità della val di Non, sia da parte di “addetti ai lavori” che da parte di “persone comuni;
  • Raccogliere e creare un unico documento contenente le principali informazioni esistenti dei 118 siti ecclesiastici della Val di Non
  • Rendere accessibile il documento di cui sopra ad un pubblico diffuso, contribuendo a diffondere questo enorme patrimonio culturale attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie;
  • Contribuire a far conoscere l’enorme patrimonio culturale ad un pubblico diffuso, fatto di residenti e turisti;

Curatori del progetto:

  • La ricerca è stata coordinata da Virgilio Rossi con la collaborazione della dott.ssa Giulia Zini

Contenuti e fotografie:

  • La realizzazione dei contenuti e delle fotografie, nonché la concessione dei diritti dell’utilizzo di queste ultime, sono stati curati da Virgilio Rossi e Giulia Zini