CAMMINAMENTE ARRIVA A FONDO!

FONDO | DA SABATO 13 LUGLIO A DOMENICA 29 SETTEMBRE 2019 | MOSTRA “CAMMINAMENTE” | Sarà la ridente Val di Non, la prossima tappa della mostra “Camminamente sulle scarpe e storie dei camminatori e pellegrini”, nata nel Vicentino e ideata dal giornalista-artista Antonio Gregolin. Sarà inaugurata sabato 13 luglio a Fondo (Tn), con la presenza dell’eclettico camminatore scalzo dei vulcani, il vicentino Tom Perry, nello storico Palazzo Comunale la mostra che resterà aperta fino a fine di settembre. Dopo essere partita nel 2016 da Caldogno e Basso Vicentino, l’esposizione unica in Italia, è stata ospitata in alcuni luoghi storici come la Basilica di S.Francesco in Assisi. S.Antonio a Padova e S.Maria della Vita a Bologna, oltrepassando il milione e mezzo di visitatori in due anni. «Ora arriviamo con le nostre scarpe tra le valli trentine, grazie all’Associazione Anaune, Amici del Cammino di Santiago e all’Amministrazione Comunale a Fondo –spiega Gregolin-, con la consapevolezza che essendo una mostra che per sua natura vuole “camminare”, questa rappresenterà una nuova significativa tappa del suo già ricco percorso espositivo».

 

NON E’ SOLO UNA ESPOSIZIONE DI SCARPE,
MA UN AUTENTICO PERCORSO TRA STORIA, TRADIZIONI, CULTURE E SPIRITUALITA’,
CHE LEGA IL PENSIERO ALLE SCARPE
CHE FA MUOVERE
PELLEGRINI E CAMMINATORI DI OGNI TEMPO.

 

La peculiarità è il saper raccontare attraverso le scarpe, strumento principe di ogni camminatore, la storia e avventura di chi ha fatto grandi cammini a piedi. Scarpe “vissute” che incarnano i motivi che muovono i piedi di chi intraprende un’avventura o pellegrinaggio». «Mostra che qui avrà un duplice fine e legame tra scarpe e territorio. Sviluppare l’interesse crescente attorno al nostro “Cammino Jacopeo D’Anaunia” l’unico in Italia ad avere il medesimo nome del più celebre cammino spagnolo –spiega il presidente dell’Associazione “Amici del Cammino di San Giacomo” di Fondo, Remo Bonadiman-, e culturale come catalizzatore per i turisti che giungeranno in Valle nei prossimi mesi». A giustificare la presenza della mostra, tessendo il significativo filo conduttore dei santi pellegrini, è la peculiarità di essere l’unico paese in Italia, dove vi sono cinque affreschi medievali che rappresentano San Giacomo, affrescati sui palazzi storici. La mostra è ripartita su due sedi: il Municipio di Fondo, con le sezioni dedicate ai “Camminatori Sportivi”, e la sezione delle “Scarpe della storia”. La sezione staccata a pochi metri dal centro, con le “Scarpe della Fede” sul mondo pellegrino. Oltre sessanta scarpe con alcune importanti novità presentate in anteprima in Val di Non: le scarpe di Andrea Spinelli, caso unico al mondo di camminatore con il cancro. Particolarmente significative le scarpe poi, arrivate da Chernobyl per onorare il trentennale dal disastro nucleare e custodite in una speciale teca d’acciaio. Di Fondo invece, sono le scarpe di Renzo Nardelli, che ha compiuto in più di dieci anni tutti i cammini che  portano a Santiago.

 

 

A presentare idealmente la mostra le parole di due illustri rappresentanti della cultura italiana: il cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio per la Cultura del Vaticano, e il professore di storia medievale, Franco Cardini: “L’esclamazione del profeta Isaia (52,7) è il motto “calzante” della mostra “Camminamente”, con scarpe che hanno percorso lunghi cammini, di pellegrini o testimoni di pace e speranza” scrive Ravasi.  Per il professore-camminatore Cardini: “Se il piede è natura, la scarpa è cultura. La scarpa non è un oggetto: è quella parte di te stesso che protegge gli organi del movimento, che li preserva, li perpetua anche quando li tortura con vesciche e ferite. Camminamente, è una mostra che, nonostante l’argomento calzante, non si può assolutamente dire che sia fatta coi piedi!”. A Fondo giungeranno poi nei prossimi mesi dei nomi altisonanti del “cammino” per degli incontri pubblici di approfondimento: da Tom Perry, Andrea Spinelli, a Emma Morosini, 94 anni, la più longeva pellegrina del mondo con oltre 40mila chilometri percorsi per fede. Fissato anche per sabato 3 agosto il concerto-evento che racconterà “il cammino in musica” con il Corpo Bandistico di Fondo. A settembre poi il “cammino” verrà spiegato alle scuole con incontri, visite guidate e spettacoli. Per il primo cittadino di Fondo, Daniele Graziadei: «L’occasione di ospitare una mostra tanto significativa ed unica, arricchirà l’offerta turistica valligiana, offrendo un’opportunità culturale sul mondo dei camminatori, che trova sempre più aderenti in tutte le regioni italiane. Attività “green”, che rappresenta il turismo sostenibile del presente e futuro». 

 

 

 

ORARI:

Aperto da sabato 29 luglio a domenica 29 settembre 2019

Tutti i giorni 10.00 – 12.30 / 16.00 19.30

Ingresso libero

 

INFO STAMPA:

curatore Antonio Gregolin: 348 1732318

promotore locale  Remo Bonadiman 348 5611212

sito  MOSTRACAMMINAMENTE.IT

Facebook:  MOSTRA CAMMINAMENTE-TERRA NELLE SCARPE